Servizio Civile Regionale presso Trisomia 21 Onlus

Trisomia 21 Onlus è sede di Servizio Civile Regionale Toscana

Logo Regione Toscana Senza TestoDal 2012 siamo sede del Servizio Civile Toscano.

La Regione Toscana emana annualmente un bando per l’ammissione al servizio civile regionale, al quale è allegato l’elenco integrale dei progetti approvati tra i quali è possibile effettuare la scelta, con indicazione del numero dei soggetti che possono essere ammessi, del termine per la presentazione della domanda, degli indirizzi degli enti coinvolti.

I giovani selezionati svolgeranno un periodo di Servizio Civile, dalla durata di 12 mesi, presso enti quali associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche, cooperative; ai giovani è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno di natura non retributiva pari a 433,80 euro.

Continua lettura delle indicazioni…

Per Informazioni

Contattare l’operatore di progetto Samuele Aminti telefonando alla sede dell’associazione oppure con una e-mail a at21@at21.it

Indicazioni per svolgere il servizio civile regionale

La Regione Toscana emana annualmente un bando per l’ammissione al servizio civile regionale, al quale è allegato l’elenco integrale dei progetti approvati tra i quali è possibile effettuare la scelta, con indicazione del numero dei soggetti che possono essere ammessi, del termine per la presentazione della domanda, degli indirizzi degli enti coinvolti.
Ogni ente inoltre sul proprio sito pubblica i progetti approvati.

CHI PUO’ PRESENTARE DOMANDA

Può fare domanda chi, alla data di presentazione della stessa:

  • sia regolarmente residente, domiciliato o soggiornante in Toscana;
  • sia in età compresa fra diciotto e ventinove anni (ovvero fino al giorno antecedente il compimento del trentesimo anno);
  • sia disoccupato, inattivo;
  • sia in possesso di idoneità fisica;
  • non abbia riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Possono partecipare coloro che stanno frequentando un qualunque corso di studi.

Non può presentare domanda chi:

  • svolga o abbia già svolto servizio civile nazionale/universale o servizio civile regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontari, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista ad eccezione di coloro che hanno cessato il servizio per malattia, secondo quanto previsto dall’articolo 11 comma 3 della legge regionale 35/06;
  • non è inoltre consentito svolgere contemporaneamente il servizio civile regionale in Toscana ed un altro servizio civile, nazionale o universale
  • abbia avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo. In tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE: ISTRUZIONI PER L’USO

Come presentare domanda?

La domanda, corredata dal curriculum vitae (datato e firmato in forma autografa) può essere presentata esclusivamente on-line, collegandosi al sito dedicato.

Come compilare la domanda?

E’ possibile compilare la domanda attraverso due modalità alternative:

  1. collegandosi al link tramite carta sanitaria elettronica rilasciata da Regione Toscana (CNS) e un lettore smartcard;
  2. accedendo al link senza carta sanitaria e seguendo le istruzioni per la compilazione.

Per informazioni su come presentare domanda, puoi consultare le “Istruzioni per la Compilazione Online Domanda Servizio Civile”.

Una volta inviata la domanda, il giovane riceverà, all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di presentazione della candidatura, una mail di conferma dell’invio della domanda e conseguente ricezione della stessa da parte dell’ente titolare del progetto selezionato.

La mancata ricezione della email indica che la domanda non è stata ricevuta correttamente: in tal caso il candidato deve rientrare nel sistema per verificare che tutti i dati siano stati inseriti correttamente, gli allegati richiesti siano stati caricati secondo le modalità indicate e procedere nuovamente all’invio, avendo cura di verificare la ricezione della email di conferma.

L’eventuale esclusione è comunicata direttamente dall’ente al giovane interessato.