Antonella Falugiani

Antonella Falugiani ha conseguito il Diploma di Maturità Scientifica a Firenze c/o il Liceo Niccolò Rodolico, si è iscritta successivamente alla facoltà di medicina ma non ha potuto proseguire gli studi per sopravvenuti gravi motivi familiari.

Ha così frequentato corsi di formazione/specializzazione professionale contabile amministrativa, finance manager, acquisendo esperienza anche in import/export in varie aziende tra le quali Nikon spa, fino a rivestire il ruolo di responsabile amministrativa di un gruppo di aziende della Gino Ferruzzi Pelletterie.

E’ mamma di due ragazzi, di cui la secondogenita, Irene, con sindrome di Down.

Dalla nascita di Irene, nel 1999, inizia la formazione specifica sulla sindrome di Down e si dedica totalmente al mondo del sociale e del volontariato occupandosi di tutta la parte abilitativa sanitaria dell’associazione Trisomia 21 Onlus di Firenze della quale è presidente dal 2007.

Nel 2008 partecipa a un corso di formazione di 432 ore sul “Affettività, sessualità e disabilità” organizzato dalla Provincia di Firenze, in collaborazione con l’Università degli studi di Firenze conseguendo la qualifica di formatore (tra i docenti Prof. Fabio Veglia Torino – Andrea Mannucci Firenze).

Dal 2011 al 2013 partecipa a vari corsi di formazione sui temi riguardanti la scuola e gli apprendimenti “Apprendimento, emozioni, motivazioni nella scuola”, e “Ritardo mentale e disturbi del neurosviluppo” Crea SidIn.

Nel settembre 2013 è relatrice all’ EAMHID (European Association for Mental Health in Intellectual Disability a Estoril – Portogallo.

Su mandato del Consiglio Direttivo dell’Associazione Trisomia 21 Onlus nel 2014 viene nominata amministratore Unico della Impresa Sociale Unipersonale TRISOMIA 21 SRL, della quale l’Associazione Trisomia 21 Onlus è unico socio.

Nel settembre 2015 ha partecipato in qualità di relatore al 10th International Congress European Association for Mental Health in Intellectual Disability con una relazione dal titolo: Breaking Boundaries in People with Down Syndrome Needs analysis quality of life.

Premio Porcellino 2016

Nel settembre 2016 riceve Il Premio Porcellino, un riconoscimento che dal 2002 viene dato a tutte quelle personalità che, in ambiti professionali diversi, contribuiscono ogni giorno col loro impegno, a valorizzare il ruolo di Firenze, quale città simbolo di cultura, scienza e sensibilità.

Nel 2018 è stata coinvolta in qualità di relatrice e formatrice a più convegni: Tavola rotonda a Firenze sulla tematica “Le violenze nell’Assistenza alla Persona, dall’età dell’infanzia alla terza età; come riconoscere, prevenire, trattare”; “Diritti e Doveri – Lavoro e disabilità” organizzato dal dipartimento di Servizio Sociale dell’Asl Toscana Centro e rivolto ad assistenti sociali dell’azienda Usl, psichiatri ed educatori professionali; e relatore al XVIII Corso residenziale Malformazioni Congenite dalla Diagnosi Prenatale alla Terapia Postnatale dal titolo “Le mucopolisaccaridosi, La Trisomia 21” presso Palazzo delle Professioni di Prato; e infine relatrice al ciclo di incontri formativi Agenzia ForEda Con le tue mani – “Camminiamo. Dalla scuola all’impresa: promuovere le pari opportunità attraverso la cultura”.

Il 30 marzo 2019 viene eletta membro del Consiglio Direttivo della Delegazione Territoriale di Firenze CESVOT e sempre nel 2019 l’Azienda Ospedaliera dell’Universitaria di Careggi di Firenze la coinvolge come relatrice al Convegno “Salute ginecologica e disabilità: incontro con le donne e con le associazioni”.

Parallelamente a questo percorso formativo e partecipativo che l’ha vista coinvolta a 360° sui temi socio-sanitari per la disabilità intellettiva, nel 2012 viene eletta membro del Comitato Direttivo del CoorDown (Coordinamento Nazionale persone con sindrome di Down), del quale coordinamento viene eletta vicepresidente nel 2014 e, dal 17 giugno 2017 ad oggi, riveste la carica di presidente.

Per CoorDown partecipa a numerosi incontri presso il Miur, e presso il Ministero del lavoro ed è membro dell’OND, dove CoorDown è impegnato ad affrontare le tematiche dell’inclusione e del rispetto della legislazione vigente in materia di disabilità intellettiva.

A marzo 2015 sempre per CoorDown è stata incaricata a partecipare all’incontro internazionale avvenuto al Parlamento di Strasburgo, sulla tematica della Disabilità Intellettiva.

Antonella con la figlia Irene

Il 21 marzo 2017, in occasione della World Down Syndrome Day, ha rappresentato l’Italia per nome e conto di CoorDown presso l’ONU, Sede delle Nazioni Unite di New York, presentando la campagna mondiale #NotSpecialNeeds.

Nel 2018 è relatrice al convegno “L’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down. Quale futuro?” Svoltosi a Salerno presso il Palazzo Sant’Agostino – Sala Bottiglieri in occasione della Giornata Internazionale della disabilità, inoltre a Napoli nel 2018 e nel 2019 ha partecipato alla tavola rotonda del II Convegno e III Convegno: “Sindrome di Down dalla diagnosi alla terapia” presso Aula Magna Policlinico Scuola di Medicina e Chirurgia Università di Napoli Federico II.

Nel 2019 a Catania partecipa anche al convegno: “I diritti dei più fragili” con la relazione dal titolo “Obiettivi e prospettive del CoorDown per una reale politca di inclusione”.

Pubblicazioni:

Pubblicazione in Abstract book per 9th Congress of EAMHID New horizons for Mental Health in Intellectual and Developmental Disabilities (IDD) 12-14 September 2013, Lisbon, Estoril. The Schema of Appraisal of Emotional Development (SAED) a useful tool for monitoring emotional development and adaptive abilities in adults with Down syndrome during transitional age.

Relatore e Pubblicazione “Needs analysis and quality of life” in 10th International Congress European Association for Mental Health in intellectual Disability september 9-11, 2015 Firenze Italy.